Accedi / Registrati

23 Settembre 2015 - "Politica delle idee": convegno inaugurale

Proseguirà ad Isernia il confronto sul tema della crescita del territorio meridionale, con i grandi protagonisti che hanno animato il dibattito nazionale sulla stampa negli ultimi mesi, che si incontreranno venerdì prossimo 25 settembre, alle ore 16, presso la sala conferenze dell’ITIS Enrico Mattei, per l’evento inaugurale della Fondazione Lello Lombardi.
 

Il convegno, incentrato sul tema “La politica delle idee: l’impegno per lo sviluppo del territorio” vedrà presenti, per gli aspetti politici, personaggi come Gerardo Bianco, Presidente Associazione ex- Parlamentari della Repubblica, e Giampaolo D’Andrea, Capo di gabinetto del Ministero dei Beni culturali e del turismo; per la tavola rotonda, Adriano Giannola, Presidente SVIMEZ, Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione con il Sud e il Rettore dell’Unimol Gianmaria Palmieri, coordinati da Ilaria Zilli, direttrice centro di Cultura UNIMOL, che attualizzeranno il dibattito su sviluppo e occupazione, sull’ investimento nel sociale e sulle Università meridionali e sul turismo culturale nel Sud. Il dibattito sarà preceduto dai saluti del Presidente della Regione Paolo Di Laura Frattura, del V. Presidente della Provincia di Isernia Cristofaro Carrino e del Presidente della Camera di Commercio di Isernia Pasqualino Piersimoni.
A testimonianza dell’impegno concreto a favore del territorio, in questa occasione saranno banditi premi di studio riservati a giovani residenti nel Molise, finanziati dall’Istituto Banco di Napoli Fondazione, per corsi in Europrogettazione e corsi in Alta Formazione Politica, per stimolarli ad acquisire le competenze necessarie a diventare la classe dirigente e la classe politica del domani.

Isernia, 23 settembre 2015

Scarica il pdf

 

Ricerca nel sito

Copyright e Diritti di Riproduzione

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Fondazione Lello Lombardi.